Nuova veste per le birre dai Presìdi Slow Food

Nuova veste per le birre dai Presìdi Slow Food

Nuova bottiglia, nuovi nomi e due nuovi formati, 33cl e 75cl: un restyling a 360° quello delle birre dai Presidi Slow Food di Birra Antoniana.

Una nuova immagine che mette l’accento sulla qualità e sull’importanza delle materie prime utilizzate per brassare queste specialità.

“Buono giusto e pulito” sono i tre pilastri sui quali si fonda Slow Food, associazione no profit internazionale impegnata a ridare valore al cibo e a salvaguardare colture a rischio di estinzione. Nel 2014 questi valori incontrano quelli del Birrificio Antoniano, che da sempre privilegia l’uso di materie prime di prima qualità, rispettando l’ideale di filiera corta. Da questa collaborazione nascono tre birre dal gusto distintivo, brassate con tre cereali antichi; ecco quindi, la scelta di celebrare in etichetta queste tre coltivazioni.

La prima birra nata dalla collaborazione è Birra Antoniana con grano Timilia, Saison che ha come ingrediente principale il grano siciliano dal sapore dolce e aromatico, tipicamente usato per la produzione del Pane Nero di Castelvetrano. La leggerezza del suo corpo è compensata dall’intensità delle sue note aromatiche in cui troviamo la buccia d’arancia e la camomilla in fiore.

Per Birra Antoniana con grano Solina, il Birrificio Antoniano sceglie invece un Presìdio Slow Food dell’appennino abruzzese. Quest’antica varietà di frumento tenero cresce tra i 450 e i 1400 metri di altitudine, e resiste al freddo intenso e alla neve su terreni poveri e ricchi di scheletro. Il risultato è un birra dal sapore deciso, come l’antico grano Solina. La speziatura composta dal coriandolo e dalla scorza d’arancia dolce ne arricchisce la degustazione.

Infine, Birra Antoniana con mais Biancoperla nasce dalle coltivazioni di mais Biancoperla della pianura veneta centro-orientale. Largamente utilizzato fino agli anni Cinquanta del Novecento, subì un repentino calo di produzione, a favore delle varietà ibride dalla resa più elevata. Questo cereale conferisce alla ricetta di Antoniana il colore chiaro e opalino, e la delicatezza tipici di questo tipo di mais.

Presentate al Beer Attraction di Rimini il mese scorso, le tre birre tutte speciali saranno disponibili tra pochissimo al grande pubblico. Stay tuned!

Nuovo commento
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri mostrati nell'immagine.
Entra nel mondo di Birra Antoniana: iscriviti alla nostra newsletter