La nostra prima semina …

Blog

29 Nov | Ci presentiamo

La nostra prima semina …

public://8228702941_29f7cfa0ff_o.jpg

Sembrava ormai quasi impossibile. Giorni e giorni di pioggia avevano imbevuto il terreno d’acqua rischiando di rendere molto difficoltoso l’interramento del seme.

Quando ormai ci eravamo rassegnati a posticipare tutto alla prossima primavera, tre inaspettati giorni di sole ci hanno consentito di procedere alla prima semina degli 80 ettari di campi che produrranno l’orzo che donerà un sapore unico alla nostra birra.

Una ricca terra limo argillosa, strappata alle acque della laguna di Marano nei primi anni Cinquanta, situata all’interno di un’oasi faunistica che conserva intatti il proprio fascino naturalistico lontano da qualsiasi fonte di inquinamento o contaminazione.

Durante questo autunno il nostro tecnico agronomo ha monitorato con costanza i lavori di preparazione del terreno necessari a renderlo accogliente per il seme d’orzo ed ha selezionato le varietà più promettenti per la maltazione.

Per questa prima semina si è deciso di utilizzare, nella maggior parte dell’appezzamento di terreno, la varietà di orzo distico “Scarlett“. Una varietà già ben nota nel nostro Paese che ha dimostrato ottime rese soprattutto in Italia meridionale. Accanto a questa varietà consolidata abbiamo deciso, su indicazione del nostro agronomo, di tentare un piccolo esperimento utilizzando la varietà “Grace“.

Questa nuova varietà ha dimostrato ottimi risultati nei paesi dell’Europa continentale: valeva la pena fare un tentativo anche qui nell’Europa del sud.

Le operazioni di semina si sono concluse con successo e speriamo davvero che le abbondanti piogge di questi ultimi giorni non abbiano lavato via i nostri piccoli semini.

In attesa di mostrarvi i primi germogli vi accompagniamo virtualmente a visitare i terreni appena seminati…

Entra nel mondo di Birra Antoniana: iscriviti alla nostra newsletter